logo-320w

Studio Medico dentistico

DENTAL BAC 

STUDIO MEDICO DENTISTICO DENTAL BAC 
Via Provinciale n° 47 - 23010 Mello (SO)
+39 0342 652399 | Email: bone
tti.c@virgilio.it
P.I. 00626190144 | Privacy Policy & Cookie Policy
 

facebook
instagram
linkedin
WEBIDOO-LOGOFOOTER

Farmed by WEBIDOO

FUMO E DENTI

2021-09-20 00:00

author

igiene dentale, dentista, mal di denti, pericoronite, infiammazione, carie,

FUMO E DENTI

I denti e la nostra bocca risentono molto delle nostre abitudini.

1-1629642206.png

I denti e la nostra bocca risentono molto delle nostre abitudini.

Dato questo presupposto e consapevolezza emerge come il fumo costituisce un elemento che impatta non solo sulla nostra salute in generale, ma che colpisce anche la nostra bocca e i nostri denti.

 

Questo è connesso al fatto che la bocca si pone come il punto d’ingresso del fumo ed è proprio in tale punto che il fumo genera numerosi danni, che molte volte sono sia sottovalutati sia sconosciuti. Bisogna, infatti, ricordare che il fumo non “risparmia” alcuna parte della bocca, ne sono inficiati sia lo smalto dei denti che i materiali di otturazione, oltre che gengive, gli impianti dentari, l’alito e pelle del viso.

 

Lo smalto risente del fumo in quanto subisce la formazione di macchie e colorazioni, dal colore giallo al marrone, sia su denti naturali che sui denti protesizzati e restaurati, sulle otturazioni estetiche. Inoltre, il fumo causa una crescita del livello del deposito di tartaro (placca batterica calcificata) sui denti causando, a loro volta, l’aumento di carie e infiammazioni gengivali.

Si ricorda che il fumo tende ad accrescere il grado di digrignamento notturno dei denti, aumenta l’usura delle superfici dentali determinando una condizione in cui la dentina tende a colorarsi più facilmente e in profondità.

 

Anche le gengive risentono del fumo poiché questo diminuisce l’ossigeno presente nelle gengive. La condizione che si crea porta ad una situazione dove sopravvivono solo i batteri più aggressivi presenti nella placca. Questi sono i fattori responsabili della parodontite che nei casi più gravi si può trasformare in “piorrea”.

 

Da non dimenticare che fumo di tabacco incide anche sugli impianti dentari poichè peggiora e rallenta la guarigione delle ferite. I dati mostrano che in implantologia l'abitudine al fumo aumenta da 2,3 a 5,8 volte il rischio di un insuccesso. Dati questi presupposti anche la guarigione delle ferite chirurgiche risente del fumo poiché il fumo di tabacco peggiora e rallenta la guarigione delle stesse.

Questo significa che il fumo influenza negativamente la difese facendo diminuire l’ossigeno nel sangue. La diminuzione dell’ossigenazione dei tessuti altera i processi di guarigione.

 

 

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder